Giovanni Soccol è nato a Venezia nel 1938.
Inizia a dipingere nei primi anni ’50, partecipando alle mostre collettive della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia. Frequenta in quegli anni gli studi dei pittori Ilse Bernheimer, Gennaro Favai e Guido Cadorin. Nel 1956 si iscrive alla Scuola Libera del nudo presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia.  Nel 1967 si laurea in Architettura con Carlo Scarpa. Nel 1969 è chiamato all’Accademia di Belle Arti di Venezia ad insegnare Arredo Scenico. Da quella data ha inizio un lungo sodalizio con Mario Deluigi, al quale succede nel 1974 alla cattedra di Scenografia presso la medesima Accademia, cattedra che terrà fino al ’97.
Durante gli anni ‘70 Soccol si dedica, oltre che alla pittura, anche all’architettura di interni ed alla scenografia, sia per il teatro che per il cinema, vivendo tra Venezia, Roma e Parigi. Importante  in quel periodo il rapporto con il pittore francese Léon Gischia, con Zoran Music e Ida Barbarigo.
Dopo la mostra antologica svoltasi nel 1986 nel Palazzo dei Diamanti di Ferrara, decide di concentrarsi unicamente sulla pittura. A una prima ricerca nel campo dell’astrazione geometrica, seguono cicli pittorici le cui tematiche si arricchiscono di motivi simbolico-figurativi; con le Petroliere (1994-1999), le Battige, le Maree (2000-2013) e i più recenti Teatri e Labirinti d’invenzione il motivo realistico è ormai pretesto formale per una ridefinizione della superficie pittorica e della forma-colore. Nel 2017 il Museo del Paesaggio di Torre di Mosto (VE) gli ha dedicato una grande mostra antologica in occasione del cinquantenario della sua attività, cui è seguita un’esposizione personale delle ultime sue opere alla Galerie BOA di Parigi.

L’intera rassegna bibliografica relativa all’artista è contenuta in Soccol. Opere 1967-2017, Museo del Paesaggio, Torre di Mosto, San Donà di Piave 2017, a cura di S. Cecchetto.

Esposizioni  personali

1969
Galleria L'Argentario, Trento.

1970
Galleria Ghelfi, Vicenza.
Galleria Studio, Matera.

1972
Galleria Eremitani, Padova.

1973
Galleria del Cavallino, Venezia.

1977
Galleria del Cavallino, Venezia.

1983
Galleria Traghetto, Venezia.

1984
Galleria Tommaseo, Trieste.
Galleria d'Arte Contemporanea, Suzzara (MN).
Museo del Castello, Malcesine, (VR).

1985
Galleria Gastaldelli. Arte Contemporanea, Milano.

1986
Galleria Civica d'Arte Moderna. Palazzo dei Diamanti, Ferrara.

1987
Galleria Studio S/Arte Contemporanea, Roma (Tridente 2).
Galleria del Cavallino, Venezia.
"Segno. Colore. Progetto. Incontro con l'artista".Università Ca’ Foscari. Venezia.

1989
Galleria Meeting, Mestre (VE).

1990
Galleria del Cavallino, Venezia.

1993
Galleria del Cavallino, Venezia.

1994
Galleria Studio S/Arte Contemporanea, Roma (ARGAM).

1995
Galleria Studio d'Arte L'Argentario, Trento.
Galleria Comunale d'Arte Contemporanea "Al Montirone", Abano Terme (PD).

1998
Galleria Studio S/Arte Contemporanea, Roma (ARGAM).

2001
Flora Bigai Arte Moderna e Contemporanea, Padova.
XXI Biennale d’Alexandrie de pays de la Mediterranèe, Alessandria d’Egitto (Antologica).

2002
Accademia d’Egitto, Roma (Antologica).
Galleria Studio S/ Arte Contemporanea, Roma.

2006
Galleria d’Arte Contini, Cortina d’Ampezzo.
Galleria d’Arte Contini, Venezia.

2017
Museo del Paesaggio, Torre di Mosto (VE).
Galerie BOA, Parigi.

Principali esposizioni collettive

1953
XLI Collettiva Opera Bevilacqua La Masa, Venezia. (Premio per il più giovane espositore).

1955
XLIII Collettiva Opera Bevilacqua La Masa, Venezia. (Premio Associazione Assistenza Artisti)

1957
XLV Collettiva Opera Bevilacqua La Masa, Venezia.

1962
L Collettiva Opera Bevilacqua La Masa, Venezia.

1964
XXXII Biennale, Sezione Arti Decorative. Venezia. (Premio Ministero Industria e Commercio)

1969
"Prospettive 4", Galleria Due Mondi, Roma.
Esposizione Internazionale Trigon 69 “Architettura e Libertà”. Graz (Austria)

1970
"Arte e Ambiente", Galleria Studio, Matera.
"XIV Rassegna Nazionale di Pittura Ramazzotti", Palazzo Reale, Milano.
XXXV Biennale, Sezione Arti Decorative. Venezia.
Premio di pittura Villa S. Giovanni, XV edizione.

1971
"Uno sguardo a nord-est", Galleria del Cavallino, Venezia.
"Rassegna Nazionale: Nuove Presenze", Acquasanta Terme (Ascoli Piceno).
XXVII Salon de Mai, Parigi.
Esposizione Internazionale Trigon 71 “Intermedia Urbana”. Graz (Austria).

1972
"Faites votre jeu", Galleria del Cavallino, Venezia.
Premio Burano, Venezia.

1973
"Mostra Nazionale d'Arte Contemporanea", Termoli.
XXII Annale, Porec (Jugoslavia).

1980
880° Mostra del Cavallino, Galleria del Cavallino, Venezia.

1981
Premio Internazionale di Disegno, Lario (CO).
VI Biennale Internazionale d'Arte, S. Martino di Lupari (PD).
13° Biennale Internazionale del Bronzetto Piccola Scultura, Nuovo Museo Civico degli Eremitani, Padova.

1988
"La metafisica interpretata", Galleria Studio S, Roma.
III Biennale d'Arte Sacra, Pescara .
Festival Internazionale d'Arte, Bagdad.

1989
"L'occhio della galleria", Opera Bevilacqua La Masa, Venezia.
Triennale Internazionale d'Arte Sacra, Celano (L'Aquila).

1990
"Dal segno al colore. Dalla parola all'immagine", Galleria Studio S, Roma.

1991
"Pentagonale Plus", Richard De Marco Gallery, Edimburgo.
V Biennale d'Arte Sacra, Museo di S. Apollonia, Venezia.
“Un museo immaginario per Giorgio de Chirico-22 progetti”, Accademia Nazionale di S. Luca, Roma.

1992
"Giuseppe Mazzariol: 50 artisti a Venezia", Fondazione Querini Stampalia, Venezia.
“Il tempo e lo spazio della piramide”, Galleria Arti Visive, Matera.

1993
International Art Exibition, Chicago.

1994
"Georg TrakI, Occidente e oltre", Istituto di Cultura Austriaco, Roma.
XXI Premio città di Sulmona, Sulmona (L’Aquila).

1995
"Proposte per una collezione ARGAM", Istituto Italiano di Cultura, Madrid.
"Opera ultima", Galleria Studio S, Roma.

1996
"Omaggio a Isabella Morra", Studio d'Ars Agency, Milano
XXIX Premio Vasto, Vasto (Chieti).
"In scena e fuori scena", ARGAMARTE, Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie, Roma.
Messaggerie Paravia, Milano.

1997
"Dopo Tiepolo", Opera Bevilacqua La Masa, Venezia.
"Bianco-Nero", Galleria Studio S, Roma.

1998
"Palme d'Autore", Orto Botanico, Palermo; Istituto Italiano di Cultura, Cairo.
"XXV Premio Sulmona", Sulmona (II premio ex aequo).
Primaverile ARGAM 1998 “Vitalità della Pittura”, Galleria Studio S, Roma.
“Da Boccioni a Vedova”. Opere del XX secolo nella collezione della Cassa di Risparmio di Venezia, Ca’ Pesaro, Venezia.

1999
Premio Marche. Biennale d'Arte Contemporanea, Ancona.
"XXVI Premio Sulmona", Sulmona.
"L’ ARGAM alle soglie del 2000", Chiesa di S. Rita, Roma.
“Argento vivo”, Studio Tommaseo, Trieste.
“Che bella (la) figura”, Galleria Studio S, Roma.

2000
" Immagine d'impegno-Impegno d'immagine", ex Mattatoio, Roma.
"Triennale Internazionale d'Arte Sacra", Celano (L’Aquila).

2001
“Pub-Arte: Arte e Pubblicità” (Primaverile romana. ARGAM), Galleria Studio S, Roma.

2002
“Cleopatra. Da Michelangelo all’arte contemporanea”, Accademia d’Egitto, Roma.

2003
Premio Nazionale di Pittura “Sabaudia Ferruccio Ferrazzi”, Sabaudia.
“Cleopatra. Da Michelangelo all’arte contemporanea”, Alexandria Center of Art, Alessandria d’Egitto; Akhnatoon Center of Arts, Zamalek, Cairo.

2004
“Luce vero sole dell’arte”, Museo d’Arte G. Bargellini, Pieve di Cento (BO).
14th Istanbul Art Fair, Istanbul.

2008
“Paesaggi veneti”, Museo del Paesaggio, Torre di Mosto (VE).
“Viaggio in Italia. Arte Italiana 1960-1990 dalla collezione della Neue Galerie Graz”, Neue Galerie, Graz.
“Arte al bivio. Venezia negli anni ‘60”, Università Ca’ Foscari, Venezia.

2010
61° Premio Michetti “Diorama Italiano”, Museo Michetti, Francavilla al mare.

2011
54° Biennale Internazionale d’Arte. Padiglione Italia, Venezia.

2012
“Utopia del sembiante. Il paesaggio nei paesaggi”, Museo del Paesaggio, Torre di Mosto (VE).

2014
“Ritratto allegorico di Domenico Guzzi”, Galleria Studio S, Roma.

2016
“Kermesse di Arte Visiva e Letteratura”, Galleria Studio S, Roma.

2017
“Fabula. Incroci”, Museo del Paesaggio, Torre di Mosto (VE).
“Tavolozze d’autore. L’alchimia del colore da Giorgio de Chirico ai contemporanei”, Centro culturale Altinate San Gaetano, Padova.
“Attorno al vetro e il suo riflesso nella pittura”, Centro Culturale Candiani, Mestre (VE).

2018
“Pittura di guerra”, Palazzo Frisacco, Tolmezzo (UD).